END è un acronimo (Edizioni Non Deperibili), che rappresenta un impegno e un auspicio: pubblichiamo libri per farli durare nel tempo, realizziamo video documentari per indagare il presente e lasciarne traccia

Le edizioni End sono nate a Firenze nel 2005 per impulso del poliedrico Daniele Gardenti, personaggio di spicco tra gli organizzatori culturali fiorentini, a cui ci lega una amicizia sotterranea e inossidabile. Nel 2010 la componente valdostana della casa editrice è diventata prevalente. Le ragioni sono tante, la prima riguarda la passione intellettuale per la “frontiera”, per tutto ciò che rappresenta contemporaneamente “limite” e “varco” aperto sempre su nuove esperienze. La seconda  risiede nel desiderio di rispondere a un bisogno che nasce dal territorio in cui quotidianamente operiamo, un bisogno impellente di uscire dal cliché della Valle d’Aosta al contempo turistica e chiusa in se stessa per scoprire una regione alpina ricca di fermenti creativi e di pensieri capaci di scavallare le montagne e di dialogare con il resto del mondo.

la redazione

Viviana Rosi e Francesca Schiavon sono le edizioni End, leggono manoscritti, si occupano di editing, di impaginazione, di grafica, di ricerche iconografiche, di promozione editoriale, di comunicazione e quando capita scrivono pure.

Viviana è prima di tutto una lettrice, è nata in una libreria, si è laureata in letteratura italiana contemporanea e tutto quello che ha fatto e fa nella vita c’entra in qualche modo con i libri.

Francesca coniuga l’interesse per gli studi antropologici con l’estro creativo e le competenze in ambito grafico. Le video produzioni sono la sua passione, per questa ragione End non fa solo libri ma realizza anche film documentari.

Traduttori, curatori, fotografi, illustratori ecc. ecc. ci sono tutte le volte che servono. Per lo più sono giovani donne bravissime che collaborano da tempo con la casa editrice o partecipano ai progetti video.